venerdì 30 novembre 2012

Svolta nella crisi del Gruppo Imar?

Lunedì 3 dicembre alle ore 15.30 i lavoratori del Gruppo Imar si riuniranno in assemblea sindacale nella sede dell’azienda, in via Statale a Calcinato, per un aggiornamento sulla delicata situazione in cui versa questa ditta addetta alla produzione di sistemi di riscaldamento domestico, piombata da diversi mesi in una profonda crisi.

 I dipendenti da molto tempo sono in agitazione per difendere il posto di lavoro e avere garanzie sul pagamento degli stipendi. Da questo incontro dovrebbe emergere la linea di condotta da tenere in vista dell’imminente presentazione da parte della proprietà del piano di rilancio industriale, prevista per venerdì 7 alle ore 9 in municipio, al ‘tavolo di crisi’ aperto da mesi in municipio per iniziativa del sindaco Marika Legati che ha visto a più riprese la partecipazione anche dei rappresentanti di Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm.
 A fine ottobre l’azienda aveva annunciato una dilazione rispetto alla scadenza dei termini, fissati originariamente per il 5 novembre. In queste ore è in fase di definizione il quadro complessivo della nuova azienda, la Sintex Project, alla quale il Gruppo Imar ha chiesto il trasferimento in affitto di un ramo della produzione. Attraverso questa operazione, nelle intenzioni dell’azienda, dovrebbero passare il processo di riavvio della produzione, precise garanzie sulla continuità dell’attività e risposte certe alle attese di lavoratori, clienti e fornitori. La nuova azienda dovrebbe seguire la produzione di sistemi di riscaldamento, mentre in capo al Gruppo Imar pare che rimarranno le attività delle controllate estere e altre attività di servizio sul parco dei prodotti installati.

4 commenti:

  1. UUUUAHAHAHAHAHAH.. ecco quale commento mi esce nel leggere il vostro titolo.
    Cordialmente
    Anonimo

    RispondiElimina
  2. Bah, speriamo bene..

    RispondiElimina
  3. La Rexnova SRL, ditta con partecipazione di qualche azionista Gruppo Imar, vuole prendere in affitto sia la parte immobile che la parte dei lavoratori dela vecchia G.I. ma per farlo, è necessario un accordo sindacale.

    Il sindacato, d'accordo con i lavoratori, chiederà il 7 dicembre p.v. all'azienda subentrante di sottoscrivere un piano di rientro delle ns. spettanze, piano che dovrà essere approvato dal giudice, e chiederà che entro il 2013 tutti i lavoratori G.I. passino alla nuova società.

    Come anticipato, venerdì 7 dic. ore 9 presso il municipio di Calcinato, avverrà un primo incontro tra azienda e sindacato per chiarire i termini dell'accordo. Alle ore 10,30 dello stesso giorno, presumibilmente presso la biblioteca di Calcinato, il sindacato terrà un'assemblea con i lavoratori, per informarli.

    Incrociamo mle dita..

    Cordialmente
    Anonimo

    RispondiElimina
  4. Stando agli ultimi post, crediamo di esserci persi qualche puntata. C'è qualcuno fra i lavoratori o della proprietà o del sindacato che ha la possibilità di aggiornarci sugli esiti dell'incontro di domani? Se sì, può inviare il testo a lineaindipendente@ghotmail.it; verrà pubblicato.

    RispondiElimina