giovedì 26 ottobre 2017

Ciao, Gianni!

Oggi pomeriggio a Ponte San Marco è morto a 77 anni dopo una lunga malattia il nostro compagno Gianni Danieli, figura di rilievo della sinistra cattolica bresciana. 
Qui in paese lo conoscemmo sorpresi e attenti a metà anni '80, quando diffuse una "lettera ai comunisti" mica male per i tempi. Poi lo frequentammo quando dal nulla creò il Comitato per la Pace Giorgio La Pira. Incuriositi dalla sua verve, gli demmo persino una mano in diverse iniziative. Fu dietro suo invito che padre Alex Zanotelli tenne proprio a Calcinato l'ultima conferenza prima di partire per l'esilio keniota (volontario e profetico insieme) dopo la fatwa lanciatagli da Spadolini (allora ministro della difesa) per aver denunciato i traffici di armi e non solo. Un po' bene lo conoscemmo proprio dopo quell'incontro, a casa sua, dove ospitò il missionario comboniano in una convivialità d'altri tempi.  E scoprimmo che, dopo una gioventù in Azione Cattolica nel quartiere di Bottonaga in città, frequentazioni decisive con Ernesto Balducci e David Maria Turoldo lo avevano spinto ad aprire dal '72 all'83 a Bedizzole con la moglie Marta la Comunità  Casa Emmaus.
Poi vennero le battaglie insieme in consiglio comunale. Da allora Gianni non ha mai smesso di dialogare con noi: lo sentivamo vicino nelle nostre attività e fu quindi naturale ritrovarci di nuovo insieme nel 2014 nella lista Bene Comune.
Chi desiderasse conoscere la vita e le idee di questo  cristiano tutto d'un pezzo può leggere il suo libro "Una chiesa... tante chiesuole" (Gam edizioni, 382 pagine, 15 euro), uscito proprio durante quell'ultima campagna elettorale che ci vide ancora una volta riaffermare in letizia i valori della pace, della giustizia e della solidarietà, per tutti e per ciascuno.
 

Nessun commento:

Posta un commento